Quando le ferrovie svizzere cambiarono marcia: la Roco Re 460

FFS Re 460 - Svizzera
La FFS Re 460 in servizio in Svizzera

“Puntuale come un treno svizzero”: l’adagio proverbiale, alla fine degli anni ’70, rischiava di perdere gran parte del suo significato.
La rete ferroviaria elvetica non era più al passo coi tempi, sia sul piano delle infrastrutture sia per quanto riguardava il materiale rotabile.
Questa situazione portò al varo del piano “Ferrovie 2000”, una serie di interventi federali con un costo superiore ai 5 miliardi di euro finalizzati a modernizzare le gloriose ferrovie rossocrociate: grazie a questi fondi vide la luce un nuovo modello di organizzazione ferroviaria e, tra le altre cose, la produzione delle Locomotive ad Alta Velocità FFS Re 460. Leggi tutto

Quando le ferrovie svizzere cambiarono marcia: la Roco Re 460

La dolce lentezza: da Sankt Moritz a Zermatt, il viaggio del Glacier Express

Glacier Express«Serena si rintana nel suo maglione a collo alto, benedicendo i 22 gradi ventilati del vagone rosso che mettono una barriera molto più spessa della lamiera del treno: al di là delle vetrate, il tramonto sta rosseggiando sulle Alpi di Zermatt, e il Cervino sembra una cattedrale di pietra che Dio s’è costruito con le sue stesse mani.

Leggi tutto

La dolce lentezza: da Sankt Moritz a Zermatt, il viaggio del Glacier Express